SETTE GIORNI IN BOSNIA ED ERZEGOVINA - UN TESORO NASCOSTO

_DSC1692.jpg

IN BREVE




1° giorno
Arrivo a Sarajevo e trasferimento in hotel della categoria selezionata. Breve passeggiata informativa nel centro storico per fare conoscenza della città e dei suoi monumenti più importanti.
Ti verranno date informazioni sulla storia, la geografia e il clima della città. Imparerai ad orientarti tra e viuzze della città vecchia e scoprirai i luoghi della cultura e della vita notturna della città.
La sera è riservata per una cena in un ristorante bosniaco tradizionale.
2° giorno
Subito dopo colazione si parte per il tour Tempi di sfortuna. Scoprirai come si faceva a vivere senza cibo, acqua, corrente elettrica e gas, come facevano i bambini ad andare a scuola, gli effetti sulla vita culturale e sportiva della città e molto altro ancora. Appena entrato al museo potrai percorrere una ventina di metri del tunnel originale e vedere un breve documentario sulla guerra a Sarajevo e poi la guida spiegherà in dettaglio il ruolo rivestito dal tunnel per la città sotto assedio, la storia della sua costruzione e come veniva utilizzato, oltre a rispondere alle tue eventuali domande.
Dopo essere rientrati in città, una breve pausa per un caffè bosniaco è l'introduzione perfetta per il tour successivo, Mangia, prega, ama.
Insieme visiteremo il Municipio - Vijećnica/Biblioteca Nazionale, le vie Bravadžiluk e Kazandžiluk dedite ai vecchi mestieri risalenti al XV secolo, la Baščaršija - il cuore del dominio ottomano - il caravanserraglio e molto altro ancora.
Ma la parte migliore del tour è quando finalmente si assaggiano le delizie gastronomiche della città. Iniziamo con i ćevapi, poi andiamo a prendere un burek, per terminare con una baklava, un afrodisiaco 'made in Bosnia'. Scoprirai perché Sarajevo viene chiamata la Gerusalemme d'Europa e cosa rende la città così unica e attraverserai la linea di demarcazione tra due mondi diversi - est e ovest.
Cena in un ristorante tradizionale.
3° giorno
Dopo la colazione, si parte per l'Erzegovina. La prima tappa è Jablanica, la cittadina immortalata nel film di Orson Welles La battaglia della Neretva. Si prosegue quindi per Počitelj, una perla di architettura dove si incontrano l'Oriente e il Mediterraneo.
Le viuzze strette e ripide ti porteranno fino in cima alla città, alla fortezza, da cui lo sguardo spazia sul delta della Neretva e sul paesaggio circostante. Il panorama lungo la vallata e lo stretto canyon della Neretva è spettacolare, così come Mostar, ricca di storia e cultura. Durante il ritorno è prevista una degustazione di vini locali, Blatina, nero, e Žilavka, bianco. Il rientro a Sarajevo è previsto nel tardo pomeriggio.
4° giorno
L'escursione di oggi ci porta a Travnik, una piccola cittadina ricca di storia sul fiume Lašva, più o meno il centro geografico della Bosnia ed Erzegovina. La città è circondata da montagne, il Vlašić a nord e il Vilenica a sud. La favorevole posizione geografica ha contribuito allo sviluppo di Travnik, divenuta in seguito la residenza dei governatori ottomani, con testimonianze ancora oggi ben visibili. L'antica fortezza, da secoli a difesa della città, domina ancora il paesaggio urbano, con il centro storico risalente al XV secolo ben conservato e caratterizzato dalla Šarena Džamija (Moschea multicolore), due torri dell'orologio, una fontana, il museo dedicato a Ivo Andrić e la Plava Voda (torrente azzurro).
Dopo Travnik il viaggio prosegue verso Jaice, una magnifica cittadina dal ricco patrimonio culturale e architettonico. Degna di nota è l'affascinante fortezza che si staglia in alto sulla città, sulle case e altri edifici di epoca ottomana, su un antico tempio romano e sulla chiesa medievale di San Luca . Jaice è famosa per la sua cascata di ben 20 m di altezza, proprio alla confluenza del Pliva e del Vrbas. Rientro nel pomeriggio. Serata libera.
5° giorno
Da città che ai tempi dell'Impero Romano era uno dei centri principali per la produzione e il conio delle monete, città risalente ad epoche molto remote, chiamata Domavia, Argentum e Bosna Argentaria, oggi Srebrenica è una piccola cittadina della Bosnia orientale, divenuta tristemente famosa per essere stata 'zona protetta' delle Nazioni Unite durante l'ultima guerra e teatro di un genocidio di dimensioni enormi. Oggi Srebrenica è la tomba comune di ottomila vittime bosniache, una sigillo di sangue alla recente storia locale, la Guernica della Bosnia, una delle tragedie più grandi del XX secolo.
Il pranzo è previsto in un ristorante locale. Rientro nel tardo pomeriggio. Serata libera.
6° giorno
La giornata inizia con la visita al bellissimo parco naturale Vrelo Bosna. L'intera zona è un grande parco attraversato da numerosi corsi d'acqua, collegati da ponti, piste ciclabili e sentieri. Il mezzo di trasporto che utilizzeremo per percorrere il viale alberato lungo 3,5 km sarà davvero particolare, una carrozza trainata da cavalli!
Il tour prosegue con la visita di Lukomir, che, con i suoi 1500 m s.l.m, è il paesino di montagna più isolato e più elevato di tutta la Bosnia ed Erzegovina. Qui si vive ancora alla maniera dei montanari di epoca medievale. Le donne portano ancora gli stessi costumi di alcuni secoli fa.
Il pranzo viene organizzato in un rifugio di montagna. Nel pomeriggio rientro in città. Serata libera per godersi la città passeggiando o in uno dei numerosi locali.
7° giorno
Mattinata libera Check-out e partenza.

3*hotel4*hotel5*hotelsupplemento per camera singola
599 EUR659 EUR779 EUR150 EUR